Libri Digitali Scolastici

I libri digitali scolastici sono i libri di testo adottati dalle scuole, uguali in tutto e per tutto a quelli cartacei ma in formato digitale (PDF) ATTENZIONE NON SONO AUDIO LIBRI. Per avere i libri digitali vi dovete procurare le liste dei libri adottati, le quali sono reperibili sui siti delle scuole di ogni ordine e grado, oppure chiederle alle cartolerie dove ordinerete i libri cartacei. Associazione Italiana Dislessia in regola con l’anno in corso (40 €.) gennaio-dicembre. ALLA FINE DELLA REGISTRAZIONE, vi arriverà nella vostra mail il nome utente con password, la password potete poi modificarla a vostro piacere, il nome utente no, (abbiate cura di conservare entrambi per gli anni successivi). Per modificare la password dovete andare nel sito AID e entrare nell’area soci, e procedere al cambio. IMPORTANTE la quota associativa copre da gennaio a dicembre, e non è per anno scolastico, inoltre il rinnovo della tessera annuale è molto più veloce, implica solo il pagamento della quota, il resto rimane tale e quale. Codice ISBN il codice si trova dietro i libri cartacei sono una serie di numeri, li potete trovare nelle liste dei libri che forniscono tutte le scuole nei rispettivi siti, oppure chiederli alle cartolerie dove ordinerete i libri cartacei. Se non fosse chiara la procedura a fondo pagina c’è un video illustrativo. IMPORTANTE: i libri digitali NON sono in formato AUDIO, ma in PDF, ma essendo file aperti e non protetti, sono selezionabili e quindi utilizzabili, con un sistetizzatore vocale, ci si può […]

I Libri Digitali Sono

In primo luogo è possibile portare con sé centinaia e centinaia di testi senza raggiungere pesi notevoli: basti pensare che un solo gigabyte di memoria è in grado di contenere oltre cinquecento libri. Utilizzare un tablet permette anche di creare una propria libreria personale, dividendo i libri in categorie e posizionandoli sugli appositi scaffali. I libri resteranno sempre al loro posto e soprattutto saranno sempre a portata di tap. Gli eBook, a differenza dei libri cartacei, possono offrire contenuti interattivi. I concetti più complessi dell’argomento di studio possono essere spiegati attraverso un’animazione, lo studente può approfondire il contenuto del testo didattico visitando i link proposti e può acquistare in pochi secondi altri libri, didattici e non, collegati all’argomento. Parlando di tablet si tende quasi sempre a pensare all’iPad, gioiellino della Apple che ha conquistato milioni e milioni di persone in tutto il mondo. In realtà l’iPad non è il tablet più adatto alla lettura perché, proprio come accade con un normale computer, leggere su uno schermo retroilluminato causa affaticamento degli occhi e alla lunga la vista ne risente. Il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) è il documento di indirizzo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per il lancio di una strategia complessiva di innovazione della scuola italiana per un nuovo posizionamento del suo sistema educativo nell’era digitale. E’ un pilastro fondamentale della Legge 107/2015 che persegue l’innovazione del sistema scolastico e le opportunità dell’educazione digitale. ACCESSO: favorire l’accesso e la connessione attraverso fibra ottica, connettività e cablaggio interno delle […]