Libri Digitali Per DSA, Cosa Fare Per Averli?

Come ottenere i libri scolastici in formato pdf dalla Biblioteca Digitale dell’AID. La Biblioteca Digitale mira ad aiutare i ragazzi dislessici (e con essi i genitori ed insegnanti) a raggiungere il successo scolastico, dalle elementari fino all’università. Il servizio è attivo, on-line, su tutto il territorio nazionale. Vi possono accedere tutti gli studenti con Disturbi Specifici di Apprendimento, le loro famiglie e le scuole di ogni ordine ed grado. I testi possono essere richiesti dai genitori, studenti maggiorenni e scuole, dichiarando di avere una diagnosi di Disturbi Specifici di Apprendimento. Le richieste dei libri possono venir compilate, on-line, dal 1 giugno, per l’anno scolastico successivo, fino al 20 dicembre. Libri parlati, audiolibri e libri digitali, quali sono le differenze? Gli audiolibri invece sono letti da professionisti e spesso sono a pagamento; sono disponibili su CD o da scaricare da internet (MP3). Li troverete facilmente con una semplice ricerca in internet. Molto differenti sono i libri digitali. Questi sono testi scolastici messi a disposizione dalle case editrici; sono disponibili su CD ma possono essere letti solamente con un sintetizzatore vocale installato sul proprio Personal Computer, visualizzandoli con un programma di lettura per file .pdf (Adobe). Da questi file è possibile selezionare parte del testo per creare degli appunti personali e mappe concettuali.

Biblioteca italiana: è una biblioteca digitale di testi rappresentativi della tradizione culturale e letteraria italiana dal Medioevo al Novecento. Continuiamo, quindi, la nostra indagine per scoprire quali sono i siti che permettono di scaricare legalmente gli eBook. Bookrepublic è una delle principali piattaforme italiane per la vendita di eBook e ha una sezione di eBook gratuiti. Leggiamo sulla pagina dedicata: “Vuoi iniziare a leggere ebook ma vorresti capire come funziona la lettura digitale prima di acquistare? Bookrepublic ti propone una selezione di titoli in pdf e epub a zero euro da scaricare gratuitamente”. Per scaricare gli eBook è sufficiente iscriversi al sito, aggiungere i titoli che si vogliono scaricare al carrello ed è fatta. Da sottolineare l’utilissima Guida agli eBook presente sul sito. Ultimabooks è un’altra piattaforma italiana di vendita di libri digitali ed ha alle spalle Simplicissimus di Antonio Tombolini, pioniere degli eBook in Italia. Anche su questo store c’è una fornitissima sezione di eBook gratuiti da scaricare facilmente dopo una semplice registrazione. Wattpad: si tratta di un portale e di una app pensati appositamente per gli autori emergenti come anche per chi è la passione per la scrittura e rende disponibile le proprie opere.

La Legge 221/12, cosiddetta “Agenda digitale” prevede Libri di Testo Digitali a Scuola, (il formato digitale o misto per i libri scolastici) (formato cartaceo-contenuti digitali integrativi, oppure contenuti digitali-contenuti digitali integrativi accessibili o acquistabili in rete anche in modo disgiunto). Ma tra le norme che vengono abrogate e quelle che prevedono l’avvio delle novità dal 2014/15, si produce una sorta di vuoto normativo per l’anno scolastico . Probabilmente, alla rivoluzione dei testi on line e dei Libri di Testo Digitali a Scuola non era ancora pronto nessuno: insegnanti, editori, genitori e persino gli alunni stessi. Secondo l’emendamento, dal prossimo anno adotteranno “esclusivamente libri nella versione digitale o mista” soltanto le prime classi “degli istituti scolastici selezionati per partecipare al piano nazionale Scuola digitale-Classi 2.0”. Le scuole medie e le scuole superiori. Sarà un decreto del ministero dell’Istruzione a fissare “i criteri e le modalità di attuazione, nella fase transitoria e a regime dell’adozione dei Libri di Testo Digitali a Scuola, nella versione digitale o mista”. In questa pagina sono esposti tutti i libri e i manuali che sono stati digitalizzati e resi disponibili nel corso degli anni sul nostro sito. Molti di questi sono stati pubblicati a dispense gratuite, altri sono originali. Per ogni libro scaricato vi chiediamo un piccolo contributo a vostro piacere, che andrà ai ragazzi di Xedizioni che hanno predisposto per noi il server per l’e-commerce. Istruzioni: a fianco a ogni titolo trovi un pulsante per poterlo acquistare. Quel pulsante apre un pop-up che ti suggerisce un prezzo. Puoi modificare quel prezzo a tuo piacimento, aggiungere altri titoli al carrello (anche scegliendo tra i cd-rom) e infine pagare con Paypal o con la tua carta di credito. Verrai immediatamente reindirizzato a una pagina per il download. Ci scusiamo per la lingua inglese del pop-up ma purtroppo in questa fase non è stato possibile tradurlo in italiano. Puoi completare il carrello anche facendo acquisti dalla pagina CD-Rom Download. Radio Elementi I ediz. L’Audiolibro II edizione. Pubblicato a dispense tra marzo e aprile 2011. 434 pagine. Radio Libro V ediz. Guida pratica del Radioriparatore V ed. La Moderna Supereterodina II edizione. Primo avviamento alla conoscenza della Radio XIV edizione. Pubblicato a dispense tra febbraio e agosto 2013. Uno dei più belli. Montaggi a valvole e a transistor. La radiotecnica illustrata agli allievi di una scuola professionale degli anni ’50. Poche formule, molta pratica, grande chiarezza. La tecnica per l’installazione, la messa a punto e la riparazione dei televisori a valvole. Poche formule, molta pratica e spiegazioni chiarissime. Un bel manuale che insegna a costruire e a riparare. Il famoso manuale per radioamatori, costruttori, riparatori. Edizione digitale integrale con indice per ricerca rapida. Radiotecnica a valvole e a transistor, HiFi etc.

Il governo ha presentato il 27 ottobre 2015 un documento dal titolo “Piano Nazionale Scuola Digitale”. Il documento rientra nel programma più ampio “La Buona Scuola” varato dal governo Renzi con l’obiettivo di ammodernare e ristrutturare il sistema scuola in Italia. Il Piano Nazionale Scuola Digitale è il “documento di indirizzo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per il lancio di una strategia complessiva di innovazione della scuola italiana e per un nuovo posizionamento del suo sistema educativo nell’era digitale“. Senza condizioni veramente abilitanti, ogni idea di innovazione didattica attraverso le tecnologie digitali, e ogni desiderio di gestione efficiente della vita scolastica, diventa impraticabile, o comunque estremamente faticoso. Strumenti già attivati: bando PON del 13 luglio 2015 per la realizzazione a ampliamento delle rete lan/wlan nella scuola. L’educazione nell’era digitale non deve porre al centro la tecnologia, ma i nuovi modelli di interazione didattica che la utilizzano. Tutti gli spazi della scuola, e oltre, devono essere allineati a questa visione di cambiamento. Strumenti già attivati: bando PON del 15 ottobre 2015 per la realizzazione di Ambienti Digitali. La vita digitale della scuola passa da una migliore gestione dell’organizzazione scolastica, e dal rafforzamento di servizi digitali innovativi che la scuola offre al territorio, alle famiglie, agli studenti, al proprio personale, o anche dalla maggiore collaborazione con altre scuole. Realizzare un sistema per cui l’accesso al web, ai contenuti e ai servizi diventi unico, semplice, sicuro, sostenibile e, dove possibile, federato con il concorso degli enti locali, in coerenza con le politiche del Governo sull’identità digitale. Occorre rafforzare le competenze relative alla comprensione e alla produzione di contenuti complessi e articolati anche all’interno dell’universo comunicativo digitale. E’ essenziale lavorare sull’alfabetizzazione informativa e digitale (information literacy e digital literacy), che mettono al centro il ruolo dell’informazione e dei dati nello sviluppo di una società interconnessa basata sulle conoscenze e l’informazione.

About the Author