Perché non dovresti visitare la libreria Lello a Oporto

 Non visitare la libreria Lello

La coda prima di entrare

Scaffali alti e scolpiti, scale di legno elegantemente lucenti, tappeti soffici, luci di una decorazione sontuosa … Tutto sembra magico nella libreria Lello di Oporto ma non lo è.

Presentato al mondo come "la più bella libreria del mondo" (titolo dato forse dall'Associazione dei Boniteros Internazionali) è un sito che tutte le guide ti dicono che dovresti visita a Oporto.

Mentre continui a pianificare il tuo viaggio diventa un posto da non perdere e vuoi fotografare per avere un ricordo indelebile o per dire "Sono stato lì", ma c'è qualcosa in più di cui nessuno ti parla Lello bookstore

Quando arrivi a Rua das Carmelitas 144 e cerchi di entrare in questa libreria spettacolare e famosa, non puoi. Una guardia di sicurezza alla porta non ti lascerà passare a meno che tu non abbia un ingresso.

Sì, per entrare devi pagare l'ingresso .

Se vuoi comprarlo dovrai andare a piedi a un'attività che è nell'angolo (circa 20 metri) e chiederlo lì.

Il prezzo sale di anno in anno. Cominciarono a essere 3 euro e stavano salendo da 50 centesimi per raggiungere ora 5 euro. Anche se devo dire che risparmierai i soldi se comprerai un libro.

Una volta acquistato il biglietto (se sembra che 5 euro per entrare in una libreria sia accettabile) vai di nuovo all'ingresso e mostra alla guardia il pezzo di carta mentre tu strizzi l'occhio a "ragazzino, mi apri che sono passato" ma l'uomo dalla faccia arrabbiata alza il dito e indica dove va il marciapiede.

All'inizio non capisci niente finché non vedi tutto questo le persone non camminano Centinaia e centinaia si fermano, proprio come te, per entrare.

Se non ti dispiace la folla …

Cammini vicino alla linea sperando che non sia così grande. Un altro passo, un altro passo e continui. Arrivi all'angolo, ti volti e vai.

Forse valgono la pena due strade di coda e 5 euro .

Due ore dopo aver aspettato il tuo turno. Non fai più l'occhiolino alla guardia perché vuoi entrare il prima possibile perché sei stanco di aspettare.

E sì, in effetti la libreria è bella. O è quello che sembra nei vuoti lasciati dalla folla.

Circa 3.000 persone passano attraverso il bookstore ogni anno.

Le persone si sentono strette, spinte e arrabbiate dal resto della gente lì. lì che non gli è permesso vedere quell'immagine di un luogo vuoto che hanno osservato così tanto prima di viaggiare.

Ho viaggiato a Porto due volte l'anno scorso. Nel primo viaggio sono entrato, nel secondo non me la sentivo.

Full

È divertente, ma sembra che tutti abbiamo letto "cosa devi visitare a Porto". Andiamo tutti là e quando incontriamo un sacco di persone ci arrabbiamo con la destinazione, la fortuna o il turismo (lo stesso che pratichiamo) e questo è quello che troviamo nel bookstore.

Entra nel bookshop significa pagare, aspettare ed essere circondato da così tante persone come se fossi in metropolitana durante l'ora di punta .

José Manuel Lello, pronipote di uno dei fondatori della libreria, dice che circa 3000 persone lo attraversano ogni giorno.

Perché è famoso?

La libreria divenne nota dopo la divulgazione che ispirava lo scrittore JK Rowling per scrivere Harry Potter.

Una volta che la fama è stata scelta, la valanga di fan è arrivata presto. E questo ha portato ad alcuni problemi.

I proprietari hanno notato che i visitatori venivano, guardavano e non guardavano nemmeno un libro.

Poi hanno cercato di proibire di scattare fotografie ma non è stato possibile controllare tutti.

Puoi arrivare a fare fino a 2 ore di coda dopo aver pagato 5 euro di ingresso.

La soluzione trovata è stata quella di caricare l'ingresso ma non possono contenere tutti i visitatori.

Se mi chiedi se vale la pena visitarlo ] Direi di sì con condizioni:

– Vale la pena visitarlo se sei un grande fan di Harry Potter e non ti importa se stai frustando ognuno di quelli accanto a te.

– Vale la pena Ne vale la pena se non ci fossero così tante persone.

Die of success

La libreria, molto bella e con una lunga storia al di là di Harry Potter, sta morendo per il suo stesso successo.

Che morire non significa che la gente smetta di andare, ma che c'è così tanto afflusso che quello che un tempo era bello e sconosciuto finisce per essere qualcosa di quasi banale o come dice il tango "la Bibbia davanti al riscaldatore"

 Non visitare la libreria Lello

Il posto è bello, bello, ma affollato di gente

Lello non è altro che un esempio di ciò che il turismo ha fatto con le città negli ultimi anni. Collaboriamo tutti perché le città (o le librerie) siano piene di persone-viaggiatori-turisti che stanno per fare una foto, riempire uno spazio e visitare posti semplicemente perché qualcuno ha detto loro che dovrebbero farlo.

Forse è ora di smettere Fai o vai dove gli altri dicono e seleziona con cura meglio quello che vogliamo vedere, per il nostro bene e per i siti belli come la libreria Oporto.

About the Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *