Tutto ciò che devi sapere per viaggiare ad Amsterdam

 Touring the canal of Amsterdam

Sono tutte una cartolina

Amsterdam è una di quelle destinazioni europee da non perdere. La capitale dei Paesi Bassi ha una storia, un layout urbano inimitabile, la sua architettura e uno stile di vita moderno e spensierato. Anche musei e attività culturali da annoiare, e una vita notturna che non ha nulla da invidiare alle grandi capitali del continente. Qui ti spieghiamo il minimo che dovresti sapere prima di partire e ti consigliamo di visitare ad Amsterdam:

  • Amsterdam ha circa 800.000 abitanti, sebbene la sua area metropolitana comprenda un milione e mezzo di persone. Fu fondato nel 12 ° secolo sulle rive del fiume Amstel, da cui prende il nome. Inizialmente era un piccolo villaggio di pescatori, anche se presto divenne una città e prosperò straordinariamente grazie, in gran parte, ai suoi cantieri navali e alla produzione di birra.
  • Amsterdam era una città molto ricca. Immensamente ricco. Il commercio internazionale esercitato dalla Compagnia olandese delle Indie Orientali lasciò in città valuta estera, spezie e metalli preziosi. Nel 17 ° secolo Amsterdam era il principale porto commerciale d'Europa. Il trasferimento commerciale diede presto origine alla prima borsa nel continente.
  • Questa epoca di splendore ha dato origine ad un altro dei suoi tratti distintivi: una particolare struttura urbana caratterizzata dai suoi famosi canali, che ora sono un sito del patrimonio mondiale. Per qualcosa Amsterdam è la "Venezia del Nord": ci sono oltre 100 chilometri di canali, che attraversano circa 1.500 ponti. Quasi un quarto dei 220 chilometri quadrati di Amsterdam sono acqua. I canali hanno stimolato il commercio, ma sono anche serviti per installare piccole "case galleggianti", barche adattate che i cittadini di Amsterdam hanno approfittato soprattutto in tempi di carenza di alloggi. Si stima che ce ne siano circa 2.400, e molti oggi servono come alloggi turistici.
  • Anche le case con facciate strette sono caratteristiche, a causa delle quali le tasse vengono addebitate in base alla larghezza della casa. Ad Amsterdam c'è una casa larga un metro; dicono che non esiste una casa più stretta al mondo. Queste case erano solite incorporare una placca che identificava la corporazione dei suoi abitanti e questa tradizione sopravvive ancora.
  • Non solo puoi muoverti attraverso i canali. Si stima che Amsterdam abbia più biciclette, 900.000, rispetto agli abitanti. Fai attenzione: hanno una preferenza e se non guardi quando attraversi puoi trovare un rimprovero.
  • Alcuni luoghi da non perdere sono la Casa di Anna Frank, dove hai passato due anni a nascondersi dai nazisti, prima di essere mandati ad Auschwitz, o Mercado de las Flores, dove puoi trovare tutti i tipi di fiori e semi, di cui gli olandesi sono i principali produttori. Dicono che Amsterdam raggiunge 30 milioni di fiori al giorno, la maggior parte dei quali venduti in sette aste giornaliere. Il Rijkmuseum e il Van Gogh Museum, che ospita la più grande collezione di opere del famoso pittore, includono Vincent's Room in Arles e una versione di Sunflowers. Infine, Amsterdam è anche la città in cui il proibito è diventato un'attrazione turistica. Per dimostrarlo, devi solo andare al Quartiere a Luci Rosse o entrare in una delle sue dozzine di caffetterie.

Questo post è una collaborazione commerciale e tutte le opinioni e i commenti sono onesti e indipendenti. Non raccomandiamo alcun prodotto di cui non ci fidiamo o che crediamo possa non essere utile come viaggiatore.

About the Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *