assistenza legale torino

Assistenza legale a Torino: a chi rivolgersi

Secondo gli articoli della Costituzione “la giustizia è prevista dalla legge e, in ogni caso, nei confronti di coloro che non dispongono di risorse sufficienti per agire in giudizio”. E’ quindi un principio costituzionale, strettamente legato al principio di uguaglianza e al diritto a una protezione efficace, che la mancanza di mezzi finanziari non possa impedire l’accesso alla giustizia.

LO SAPEVI CHE….

L’assistenza legale  è un servizio che garantisce parità di accesso alla giustizia a coloro che non dispongono delle risorse finanziarie per Il diritto alla giustizia per coloro che non dispongono di risorse sufficienti, elevato al rango costituzionale, è stato sviluppato dalla legge 1/1996 del 10 gennaio sull’assistenza legale gratuita, nonché dai vari regolamenti in via di elaborazione.

A chi rivolgersi

Studio legale Torino Tamagnone Di Marco Corso fiume 2 Torino www.legale-torino.it

La concessione del gratuito patrocinio conferisce al cittadino, tra l’altro, il diritto di nominare un avvocato incaricato di esaminare la sua domanda e, se del caso, di difenderla in giudizio.

L’assistenza legale gratuita è un servizio pubblico che garantisce parità di accesso alla giustizia a coloro che non dispongono delle risorse finanziarie per contendersi la vita. La gestione di questo servizio è affidata all’Ordine degli Avvocati.

Lo studio del difensore civico è il sistema attraverso il quale gli avvocati nominano gli avvocati per coloro che hanno bisogno di difesa legale, ma i servizi forniti da questi avvocati saranno gratuiti solo per coloro che possono dimostrare di non avere risorse finanziarie.

CHI HA DIRITTO ALL’ASSISTENZA LEGALE GRATUITA?

Diritto all’assistenza legale gratuita

I cittadini che sono coinvolti in qualsiasi tipo di procedimento giudiziario o che intendono avviarlo e non dispongono di risorse sufficienti per contenderlo possono farne richiesta.

LE CONDIZIONI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI PATROCINIO A SPESE DELLO STATO

A) Persone fisiche:

Controversia in difesa dei propri diritti e interessi o di quelli altrui quando si fondano sull’assistenza legale. In tal caso, i requisiti per ottenere il vantaggio sono rinviati alla parte rappresentata.

Indipendentemente dall’esistenza di mezzi di ricorso, il diritto all’assistenza legale gratuita, che deve essere garantito immediatamente, è riconosciuto alle vittime della violenza di genere, del terrorismo e della tratta di esseri umani nei procedimenti che comportano, derivano o derivano dal loro status di vittime, nonché ai minori e alle persone con disabilità mentali che siano vittime di situazioni di abuso o maltrattamento.

Tale diritto si applica anche agli aventi diritto in caso di decesso della vittima, purché questi non siano parti del procedimento.

Ai fini dell’assistenza giudiziaria, lo status di vittima è acquisito in occasione della presentazione di una denuncia o di un reclamo o dell’avvio di un procedimento penale per uno dei reati di cui al presente punto e resta valido per la durata del procedimento penale o quando, dopo la conclusione dello stesso, è stata pronunciata una condanna.

La giustificazione a titolo gratuito è persa dopo l’assoluzione o il rigetto definitivo o provvisorio della causa per mancata prova dei reati, senza l’obbligo di pagare il costo delle prestazioni godute a titolo gratuito fino a quel momento.

I DIRITTI E I DOVERI DEI CITTADINI DINANZI AI TRIBUNALI

L’assistenza legale gratuita è un servizio pubblico finanziato con fondi pubblici, quindi:

a.Il cittadino deve fornire informazioni veritiere sulla sua situazione economica e utilizzare tale diritto in modo responsabile.

b. fornire tutte le informazioni e la documentazione necessarie per l’esame della domanda di gratuito patrocinio.

c. Avete il diritto di ricevere immediata attenzione da parte del consulente legale, a seconda dei casi, in un luogo e in un modo appropriati.

d. Avete il diritto di essere informati sulla validità della vostra richiesta, con il dovuto rispetto e considerazione per l’Avvocato.

e.I professionisti designati sono responsabili della direzione tecnica del processo, in conformità con la libertà e l’indipendenza che li assistono nell’esercizio delle loro funzioni.

f.l’interessato ha il diritto di essere informato sullo stato della procedura, su tutte le decisioni significative adottate nel corso della procedura e, se del caso, sui ricorsi che possono essere presentati contro di lui.

Il patrocinio a spese dello Stato è gratuito, salvo nei casi seguenti, quando l’interessato deve pagare al professionista gli onorari per il lavoro svolto:

i. Il diritto alle prestazioni non viene riconosciuto o, una volta riconosciuto, viene revocato.

ii. vincere la causa senza imporre spese legali e ottenere un vantaggio economico, nel qual caso le spese devono essere pagate entro il limite di un terzo dell’importo ottenuto.

 

 

About the Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *